Internazionale

I giovani dell' Amazzonia a difesa del Creato

Lusi Urbina lavora per Caritas Napo nella parte pluviale del Ecuador. Ogni venerdì si incontra con una dozzina di giovani per manifestare a favore della difesa del Creato. Più che una manifestazione di protesta si tratta di un momento d´informazione per la popolazione ed i visitatori, come ci spiega Lusi Urbina. Presso il Rio Tena, il fiume principale della sua città, si riunisce con altri ragazzi per pulire le rive con alcune canoe. La 20enne ci spiega come fanno:

«Ci fermiamo vicino alla riva del fiume e insieme andiamo in posti dove è difficile accedere,  dove si può arrivare solo attraversando il fiume. Alcuni pensano che siamo dei raccoglitori di immondizia. A queste persone diciamo che stiamo raccogliendo i rifiuti che loro stessi hanno buttato nel fiume, e gli intimiamo di raccogliere i propri rifiuti e di gettarli altrove e di non utilizzare la plastica più del necessario. Sempre cerchiamo di parlare con chi frequenta il fiume in modo cordiale, non tutti reagiscono in modo cordiale però. Forse si rendono conto di aver fatto qualcosa di sbagliato».

Continua a leggere su VaticanNews.

4 Ottobre 2019 | 18:10
ammazzonia (3), creato (12), difesa (5), giovani (487), laudato si (13), pianeta (7)
Condividere questo articolo!