Papa e Vaticano

Greg Burke: per il Papa riformare è creare una mentalità

Durante i lavori della XXII riunione dei Cardinali consiglieri con Papa Francesco, si è anche riflettuto sulla Curia come strumento di evangelizzazione e di servizio per il Pontefice e per le Chiese locali. E’ quanto ha reso noto, in un briefing con i giornalisti, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Greg Burke. Durante la riunione, iniziata l’11 dicembre e conclusasi oggi, parte rilevante dei lavori è stata dedicata, in particolare, alle relazioni dei prefetti del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e della Segreteria per la Comunicazione. Una relazione è stata dedicata anche alla Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. Il cardinale Sean Patrick O’Malley ha aggiornato gli altri membri del Consiglio sulle attività della Pontificia Commissione per la Protezione dei Minori. Il Santo Padre è stato presente a tutte le riunioni, tranne a quella di questa mattina. La prossima riunione del Consiglio di Cardinali avrà luogo nei giorni 26, 27 e 28 febbraio. Durante il briefing con i giornalisti, Greg Burkeha anche ricordato le priorità sulla riforma indicate da Papa Francesco:

R. – Per il Papa, la riforma non è solo la struttura, non riguarda solo «i documenti», ma anche creare una mentalità, uno spirito.

D. – Quale è nello specifico, questo cambio di mentalità che auspica il Papa?

R. – Io credo che il Papa voglia, da tempo, che la Santa Sede sia qui per servire e che le persone che lavorano nella Santa Sede siano qui per servire.

D. – Questo incontro è stato anche una sorta di «tagliando di controllo» su quello che è stato fatto …

R. – Sì, e specificamente per tre dicasteri è stato un po’ una sorta di check-up. E’ stato un controllo per questi tre nuovi dicasteri: Laici, famiglia e vita, Segreteria per la Comunicazione e la Sezione dedicata ai migranti e ai rifugiati del dicastero per il Servizio allo Sviluppo Umano Integrale. Sono dicasteri nuovi e i superiori hanno illustrato quanto fatto finora ai cardinali.

D. – Parliamo proprio della Segreteria per la comunicazione. Siamo di fronte all’ultimo tratto di questa riforma …

R. – Mons. Viganò ha parlato a lungo con i cardinali proprio dei passi fatti. Alcuni sono eminenti e nuovi. I cardinali hanno visto il nuovo portale, hanno visto i nuovi loghi … Quindi, certamente si entra in questo ultimo tratto. Molto è stato fatto, c’è ancora da fare, non è ancora finita …

Il dimissionario Greg Burke
14 Dicembre 2017 | 12:00
curia (14), Papa (1135), riforma (40)
Condividere questo articolo!