Fra i futuri cardinali c'è anche monsignor José Tolentino Calaça de Mendonça

Fra i 10 cardinali che saranno nominati da Papa Francesco il 5 ottobre c’è anche monsignor José Tolentino Calaça de Mendonça, archivista e bibliotecario di Santa Romana Chiesa, anche conosciuto ed apprezzato  per le sue numerose pubblicazioni e riflessioni in ambito teologico, oltre che per le sue varie opere poetiche. È nato a Madeira, in Portogallo, il 15 dicembre 1965 ed è stato ordinato sacerdote per la diocesi di Funchal (Madeira) il 28 luglio 1990. Ha conseguito la Licenza in Teologia presso l’Università Cattolica Portoghese a Lisbona nel 1989 e la Licenza in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico a Roma nel 1992. Ha ottenuto il Dottorato in Teologia Biblica presso l’Università cattolica portoghese a Lisbona nel 2004. È stato, tra l’altro, docente presso il Seminario diocesano di Funchal e rettore del Pontificio Collegio Portoghese a Roma, oltre che vice rettore dell’Università cattolica portoghese di Lisbona.

Nel 2018 è stato chiamato da Papa Francesco a predicare gli esercizi spirituali della Quaresima per la Curia romana. In un’intervista a Credere ha spiegato la scelta del tema: «Elogio della sete». Il sacerdote portoghese ha sottolineato l’importanza del “desiderio”, parola guardata con sospetto dal cattolicesimo. «Ma vivere nell’attesa è l’unico modo per non essere sazi del Signore».

2 Settembre 2019 | 17:06
Condividere questo articolo!