Chiesa

E' morta Anna Maria Canopi, fondatrice del monastero di San Giulio, sul lago d'Orta

Se ne è andata nel primo giorno di primavera Anna Maria Canopi, badessa emerita del monastero di clausura dell’isola di San Giulio, comunità che lei aveva fondato 46 anni fa e diretto sino allo scorso autunno. Avrebbe compiuto 88 il prossimo 24 aprile, e da un anno era ammalata e per le condizioni di salute aveva lasciato la guida del monastero alla consorella Maria Grazia Girolimetto.

Madre Cànopi era nata a Pecorara, nel Piacentino, in una famiglia numerosa e profondamente credente. Aveva studiato a Pavia e lavorato come assistente sociale. Poi laureatasi alla Cattolica di Milano. Entrò a Viboldone nell’abbazia benedettina nel 1960 e celebrò la professione solenne nel 1965. La si ricorda come una figura importante all’interno della Chiesa cattolica e tra le poche donne ad aver scritto le riflessioni ad un Papa, Giovanni Paolo II, per una via Crucis. Donna di profonda spiritualità e di grande cultura aveva una notevole attività letteraria con la pubblicazione di decine di libri e centinaia di testi sacri.

21 Marzo 2019 | 16:01
Condividere questo articolo!

En relation