Chiesa

Dismissione chiese. Necessaria programmazione a lungo termine che coinvolga le comunità locali. In arrivo linee guida

11.07.2018, 11:00 / redazionecatt

Il Pontificio Consiglio per la cultura, la Pontificia Università Gregoriana e la Cei, hanno promosso un convegno internazionale in programma il prossimo novembre presso l’Ateneo dei gesuiti, dal titolo “Dio non abita più qui?” dedicato al tema del riutilizzo di edifici sacri. Nell’occasione, saranno presentate delle linee guida sulla dismissione e il riuso del patrimonio ecclesiastico il cui testo sarà discusso e approvato nelle prossime settimane dai delegati delle Conferenze episcopali d’Europa, America settentrionale e Oceania, che pure prenderanno parte al convegno.

Presentando ieri, 10 luglio, l’appuntamento presso il Pontificio Consiglio della cultura, il cardinale presidente Gianfranco Ravasi ha evidenziato la “trasversalità” del tema. Una “questione trasversale a livello storico-cronologico e spaziale”, spiega, ma anche “a livello socio-culturale e disciplinare”, con diverse implicazioni giuridiche. Il tema “coinvolge il dialogo con la società nel suo insieme” sostiene il porporato avvertendo che

“non si può entrare in maniera indifferente in uno spazio che respira ancora le volute d’incenso e conserva l’eco dei canti delle liturgie”.

Due, sostanzialmente, i criteri cui attenersi: “fare attenzione che il tempio rimanga sempre all’interno della comunità con qualche valore di simbolo spirituale, culturale, sociale” e far sì che eventuali trasformazioni “consentano di tutelarne il patrimonio interno ad esempio trasferendolo nei musei diocesani in modo da lasciare lo spazio il più nudo possibile”. I criteri attuali, spiega Ravasi, “sono troppo generici”.

Agenzie/red

Le spoglie di Nunzio Sulprizio (agenziasir)

Un diciannovenne sarà Santo con Paolo VI e Romero

19.07.2018

Nel concistoro di oggi in Vaticano il Papa ha annunciato che il prossimo 14 ottobre durante il Sinodo dedicato ai giovani sarà canonizzato Nunzio Sulprizio, un operaio morto a 19 anni nel 1836. La canonizzazione avverrà insieme a quelle di Paolo VI e mons. Romero.

Indagine della Chiesa di Milano sui giovani: Dio è "sentito" vicino, la Chiesa meno

17.07.2018

Realizzata da due ricercatori tra ragazzi credenti, lontani e non praticanti delle 7 zone pastorali della Diocesi ambrosiana, dall'analisi risulta che il 74% degli intervistati cerca le relazioni significative fuori dalla rete. Dio è sentito vicino a livello emotivo dal 90% degli interpellati, mentre il 63,8% dice di sentirsi ascoltato poco o non abbastanza dalla Chiesa.

Fratel Alois, Priore di Taize

Cristiani e musulmani insieme a Taizé

17.07.2018

Oltre 300 giovani credenti di entrambe le religioni sono stati ospiti per alcuni giorni della comunità monastica ecumenica della Borgogna. Il priore fr. Alois definisce l'evento "un'esperienza di fraternità, opportuna in questo momento segnato da paure"