Svizzera

Diocesi di Coira: morto mons. Casetti

Mons. Christoph Casetti, Vicario episcopale della diocesi di Coira, è deceduto domenica 9 febbraio all’età di 76 anni. Ad annunciarlo sul suo sito è stato l’arcivescovo di Vaduz.

Dal 1982, il prelato aveva ricoperto numerosi ruoli all’interno della diocesi di Coira, fino a quelle più recenti di vicario episcopale per la proclamazione della fede e della catechesi, oltre ad essere membro del Consiglio episcopale e prevosto del capitolo della Cattedrale di Coira. Portavoce del vescovo per 22 anni, mons. Casetti era noto oltre i confini della diocesi per la sua attività di esorcista.

I tanti incarichi ricoperti

Originario di Zurigo, Christoph Casetti aveva studiato filosofia a Roma e a Parigi e teologia a Münster, dove aveva ottenuto il dottorato nel 1973. Dopo l’ordinazione sacerdotale nel 1974, aveva iniziato a lavorare come vicario a Zurigo fino al 1983 quando venne nominato vicario episcopale a Coira.

Dal 1990 al 1993, mons. Casetti fu vicario generale del Canton Zurigo, poi divenne giudice diocesano della diocesi di Coira; incarico che ricoprì fino alla morte. Nel 2009, il vescovo Vitus Huonder l’aveva nominato vescovo vicario per la proclamazione della fede e della catechesi. Nello stesso anno ricevette anche il titolo di Monsignore (Cappellano di Sua Santità) da Papa Benedetto XVIII.

Nell’aprile del 2014, mons. Casetti aveva riconosciuto pieni poteri nella direzione del seminario di Saint-Luzi. Era inoltre noto per la sua attività all’interno della pastorale del matrimonio e della famiglia. Il suo libro «Il catechismo della famiglia» è stato tradotto in diverse lingue. Co-fondatore e membro attivo del gruppo di interesse per la pianificazione familiare naturale in Svizzera / Principato del Liechtenstein, è stato anche consigliere spirituale dell’Associazione dei medici cattolici in Svizzera.

cath.ch/kath.ch/cp/red

Mons. Christoph Casetti.
10 Febbraio 2020 | 16:16
Condividere questo articolo!