Chiesa

«Dialogare per un mondo senza armi atomiche»/catt.ch/gdp

In questo momento l’opinione pubblica ha bisogno di essere un po’ risvegliata sulle conseguenze disastrose che l’uso delle bombe atomiche può avere per la famiglia umana e per il Creato. E’ importante vedere se si può fare un dialogo assieme per evolvere nella direzione di un mondo senza armi atomiche dove la sicurezza è basata non sulla paura di una distruzione reciproca ma sulla fiducia e la possibilità di lavorare assieme per il bene comune«.

Continua a leggere su Giornale del Popolo.

12 Novembre 2017 | 10:39
catholica (82), gdp (255), intervista (59), nucleare (15), simposio (7), tomasi (1)
Condividere questo articolo!