Svizzera

Deceduto Ferdinand Luthiger, secondo direttore di Sacrificio Quaresimale

Ha lavorato per Sacrificio Quaresimale per oltre 30 anni. Venerdì 5 giugno è deceduto Ferdinand Luthiger, secondo Direttore di Sacrificio Quaresimale. Lui e sua moglie sono morti in un tragico incidente a Lucerna.

Assunto come impiegato di commercio nell’ottobre del 1965, divenne direttore aggiunto di SQ nel 1979, prima di essere designato dal Consiglio di fondazione nel 1984 per prendere il testimone da Meinrad Hengartner, fondatore e primo direttore di Sacrificio Quaresimale. Nel 1995, Ferdinand Luthiger ha lasciato il timone dell’organizzazione a Anne-Marie Holenstein. Anche da pensionato si è sempre prodigato a favore dell’organizzazione di cooperazione allo sviluppo. Ha infatti creato un gruppo di amici, organizzando incontri fra ex dipendenti pensionati e non ha mai smesso di farle visita, partecipando a tutti gli anniversari e ad altre ricorrenze, con il sostegno della moglie Theres, anche lei molto legata all’organizzazione.

Per Sacrificio Quaresimale fu una figura di riferimento. In particolare collaborò a una miglior definizione dell’organizzazione, nei suoi rapporti con la Chiesa. Lavorò inoltre per rafforzare la collaborazione ecumenica, come ricorda Felix Gmür, Vescovo di Basilea,  nonché presidente attuale del consiglio di fondazione di SQ ai colleghi di kath.ch.

Il suo mandato è stato caratterizzato, in particolare, dal 25mo anniversario di Sacrificio Quaresimale, con la pubblicazione del «Manifesto 2000» (che esponeva una visione ecumenica per il nuovo millennio), e la fondazione della «Arbeitsgemeinschaft der Hilsfwerke», ovvero la comunità di lavoro delle organizzazioni di cooperazione internazionale, oggi Alliance Sud. Questa fu anche una risposta alla controversia in merito all’impegno politico delle ONG, che Ferdinand Luthiger considerava dal punto di vista dell’argomentazione etico-sociale alla luce del Vangelo. Vedeva Sacrificio Quaresimale come un «avvocato per i poveri» e si è sempre impegnato strenuamente per la loro causa.

Fu anche tra i co-fondatori di Max Havelaar Svizzera.

Come ricorda Sacrificio Quaresimale sul suo portale, «Pur essendo un uomo molto impegnato, Ferdinand Luthiger è sempre rimasto realista, ciò che gli ha permesso di raccogliere il sostegno di numerosissime persone. Per lui la famiglia era di estrema importanza ed era legatissimo ai suoi figli, a sua moglie e più tardi ai suoi nipoti, ma anche a Sacrificio Quaresimale, che per lui faceva parte della sua famiglia. Fino alla fine dei suoi giorni, ha coltivato questo attaccamento particolare che ha caratterizzato il suo agire. Grazie di cuore Ferdinand, per il tuo profondo impegno! Tu e tua moglie Theres ci mancherete molto».

(red)

 

 

Ferdinand Luthiger, früherer Fastenopfer-Direktor. | © Fastenopfer/zVg
18 Luglio 2019 | 18:54
Condividere questo articolo!