Internazionale

Crisi migratoria senza precedenti in Venezuela, la testimonianza di p. George

«Questo tempo di benedizione consenta al Venezuela di ritrovare la concordia e a tutte le componenti sociali di lavorare fraternamente per lo sviluppo del Paese e per assistere le fasce più deboli della popolazione». Papa Francesco il giorno di Natale ha pregato ed esteso la benedizione dell’Urbi et Orbi anche al Venezuela che da diversi anni è stretto tra una crisi economica con un tasso di inflazione superiore al 340 mila% e una crisi politica, inasprita dal secondo mandato di Nicolas Maduro, giudicato da molti incostituzionale, che ha generato proteste e rivolte e dalla minaccia del Presidente americano Donald Trump di voler invadere il Paese. Questo doppio binario sta fiaccando la popolazione costretta a fuggire da uno Stato che ha le più grandi riserve petrolifere al mondo, ma dove di fatto manca tutto dai generi alimentari ai farmaci. Anche la criminalità è in aumento. Nel 2017 sono stati registrati 89 omicidi ogni 100.000 persone: un tasso quindici volte superiore alla media globale.

Continua a leggere il commento su VaticanNews.

Alcuni manifestanti durante una manifestazione in Venezuela.
28 Dicembre 2018 | 06:00
crisi (18), migrazione (10), venezuela (61)
Condividere questo articolo!