Internazionale

Coronavirus: in Germania riprendono le messe con i fedeli

Le chiese in Germania hanno riaperto le porte ai fedeli che possono ora partecipare alle Sante messe. Per mantenere misure di sicurezza, sono state introdotte regole severe: le chiese limiteranno il numero dei partecipanti e le persone dovranno tenere almeno 2 metri di distanza. Rimane vietato il canto e i sacerdoti dovranno indossare una mascherina per distribuire la comunione.

Per quanto riguarda le date precise della riapertura, ogni diocesi ha la possibilità di muoversi e di decidere in maniera autonoma: c’è chi ha ripreso già il 20 aprile (diocesi di Dresda, una parte della diocesi di Görlitz) o il 25 aprile (Erfurt), chi il 1° maggio (Colonia, Munster, Aquisgrana, Essen), chi domenica 3 maggio (Treviri) o 4 maggio (Asburgo, Berlino, Eichstätt, Fulda, Magonza, Monaco, Rottenburg-Stuttgart; nelle foto, immagini di una celebrazione della diocesi di Monaco). Alcune diocesi cominceranno a celebrare dal 9 o 10 maggio (Bamberga, Friburgo, forse Amburgo); in alcune non ci sono ancora date definite per la ripresa (Hildesheim, Magdeburgo, Osnabrück).

Ogni diocesi ha predisposto indicazioni per le parrocchie, alla luce degli orientamenti offerti dalla segreteria della Conferenza episcopale tedesca in consultazione con l’Istituto liturgico tedesco. Il plexiglas è comparso in alcune chiese, per separare il sacerdote dai fedeli che si mettono in fila per ricevere la comunione. In altre chi distribuisce la comunione ha i guanti e la mascherina. Numeri contingentati e prenotazioni on line o al telefono sono in genere la regola. Per la messa nel duomo di Colonia sono ammesse 122 persone.

La riapertura delle chiese è solo l’ultimo allentamento nelle restrizioni adottate della Germania dal 22 marzo.

Redazione

Regole precise per la distribuzione dell'Eucarestia.
6 Maggio 2020 | 15:52
chiese (34), coronavirus (350), covid-19 (90), germania (28), messe (11)
Condividere questo articolo!