Chiesa

Clarisse ticinesi in festa per Santa Chiara: gli appuntamenti

A Cademario, presso il Monastero delle Clarisse, si preparano due intensi giorni celebrativi per la solennità di Santa Chiara. Sabato prossimo, 10 agosto, alle ore 18 i Primi Vespri, mentre alle 20.45 l’Ufficio delle Letture. Domenica, invece, alle 17 la Santa Messa Solenne e alle 19 i Secondi Vespri.

La povertà illuminata di Santa Chiara

Ha appena dodici anni Chiara, nata nel 1194 dalla nobile e ricca famiglia degli Offreducci, quando Francesco d’Assisi compie il gesto di spogliarsi di tutti i vestiti per restituirli al padre Bernardone. Conquistata dall’esempio di Francesco, la giovane Chiara sette anni dopo fugge da casa per raggiungerlo alla Porziuncola. Il santo le taglia i capelli e le fa indossare il saio francescano, per poi condurla al monastero benedettino di S.Paolo, a Bastia Umbra, dove il padre tenta invano di persuaderla a ritornare a casa. Si rifugia allora nella Chiesa di San Damiano, in cui fonda l’Ordine femminile delle «povere recluse» (chiamate in seguito Clarisse) di cui è nominata badessa e dove Francesco detta una prima Regola. Chiara scrive successivamente la Regola definitiva chiedendo ed ottenendo da Gregorio IX il «privilegio della povertà». Erede dello spirito francescano, si preoccupa di diffonderlo, distinguendosi per il culto verso il SS. Sacramento che salva il convento dai Saraceni nel 1243.

Santa Chiara in una tela di Isidoro Arredondo (1693).
8 Agosto 2019 | 16:31
Condividere questo articolo!

En relation