Il cardinale Bassetti, Presidente della CEI.
Internazionale

Chiesa italiana: nessuna indagine sulla pedofilia come quella avvenuta in Francia

In queste ore è partita una raccolta di firme su change.org volta a chiedere alla Conferenza Episcopale Italiana di procedere sulla via seguita da altri episcopati nel mondo sulla pedofilia. Nei giorni scorsi infatti è stato pubblicato un rapporto sulla Chiesa in Francia, commissionato dall’episcopato francese che ha messo in luce una stima molto alta di casi di abuso, negli ultimi 70 anni. Altri episcopati hanno affrontato analisi simili (Stati Uniti, in Australia, in Irlanda, Germania, Austria, Belgio) e prossimamente anche la Svizzera.

Il cardinale presidente della Conferenza episcopale italiana, Gualtiero Bassetti, ha replicato all’iniziativa dichiarando che questa proposta dalla raccolta di firme non è la strada da seguire. «È pericoloso affrontare la piaga della pedofilia in base a statistiche», «la conoscenza del fenomeno, a mio avviso, va fatta scientificamente, non per indagini».

«Noi – spiega l’arcivescovo di Perugia – abbiamo fatto la cosa più importante in questo momento: se c’è un fiume che va fuori si mettono gli argini. E stiamo facendo, in accordo con la Santa Sede, un lavoro importantissimo di prevenzione, di monitoraggio nelle diocesi, di esperti che valutano subito i casi». Insomma, la Chiesa in Italia prova a percorrere un’altra strada. Dal canto loro coloro che hanno lanciato la petizione online chiedono un’indagine indipendente, nella forma di quella che si è svolta in altri Paesi.

Il cardinale Bassetti, Presidente della CEI.
15 Ottobre 2021 | 18:49
abusi (203), abusi su minori (4), abusisessuali (22), italia (58)
Condividere questo articolo!

En relation