Internazionale

Carlotta Nobile, testimone al Sinodo sui giovani

A sette anni dalla sua prematura scomparsa, esce un video racconto che ricorda la figura di Carlotta Nobile.

Carlotta Nobile era una giovane italiana ricca di talenti: violinista, storica dell’arte, scrittrice e blogger. Ma Carlotta non avrebbe mai immaginato che l’opera più bella che avrebbe interpretato sarebbe stata quella suonata con la sua vita, dopo aver conosciuto Gesù Cristo.

In risposta alla diagnosi di un tumore molto aggressivo, trascorre due anni domandandosi il perché della sua malattia. Finché un giorno, risvegliandosi da un coma, appena quattro mesi prima della morte, si scopre illuminata da una forte fede, che dà senso a tutto ciò che vive.

Perciò scrive a Papa Francesco: «A ventiquattro anni, ho l’onore e la fortuna di poter portare la croce con gioia». Muore il 16 luglio 2013, sussurrando: «Ti ringrazio, Signore». Nel febbraio del 2018 Carlotta è stata inserita tra i «testimoni» del Sinodo sui Giovani.

«Suonerò per Te: Carlotta Nobile» contiene interviste con i genitori e il fratello di Carlotta, i suoi amici, i professori e i sacerdoti che l’hanno aiutata nella sua breve ma intensa vita di fede.

17 Luglio 2020 | 07:09
Condividere questo articolo!