Il cardinale Barbarin
dal Mondo
Il cardinale Barbarin

Barbarin si ritira temporaneamente dalla guida della Diocesi di Lione

19.03.2019, 20:25 / redazionecatt

“Ho deciso di ritirarmi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale moderatore, padre Yves Baumgarten”. È lo stesso cardinale Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, a rendere nota questa decisione in un comunicato ufficiale dopo l’incontro avuto con Papa Francesco il 18 marzo. “Lunedì mattina ho rimesso la mia missione nelle mani del Santo Padre”, riferisce il cardinale. “Invocando la presunzione di innocenza”, il Papa “non ha voluto accettare queste dimissioni”, ma ha “lasciato la libertà di prendere la decisione che mi sembra la migliore per la vita della diocesi di Lione, oggi”. Ed è per questo che, continua il card. Barbarin, “su suo suggerimento e poiché la Chiesa di Lione soffre da tre anni, ho deciso di ritirarmi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale moderatore, padre Yves Baumgarten”. La decisione ha effetto a partire da oggi. Barbarin era stato condannato nei giorni scorsi dal tribunale di Lione per copertura di abusi sessuali perpetrati da un sacerdote. Il porporato ha fatto ricorso alla condanna. Ora si deve quindi attendere il processo d’appello, ma nel frattempo Barbarin non svolgerà più alcuna funzione nella sua arcidiocesi.

Pasqua di sangue in Sri Lanka: attentati in chiese e hotel

21.04.2019

Una serie di attentati contro chiese dove si stavano celebrando funzioni pasquali e hotel con turisti stranieri ha funestato la Pasqua nello Sri Lanka. Nel Paese a maggioranza buddista, con una presenza attorno al 7% di cristiani, gruppi musulmani fondamentalisti avevano minacciato nei giorni scorsi di compiere attentati. Il bilancio per ora è ancora provvisorio, ma i morti ormai sono oltre 200 e numerosissimi i feriti. Stato di allerta nel paese.

L'incendio di Notre Dame

A due giorni dall'incendio che ha devastato la cattedrale Notre Dame a Parigi

17.04.2019

Oggi alle ore 18:50 le campane delle cattedrali di Francia, ma non solo, hanno suonato quale gesto di solidarietà con Parigi. Messaggi di vicinanza sono giunti da tutto il mondo e si moltiplicano le donazioni per la ricostruzione di Notre Dame. Intanto, proseguono le indagini.

I pompieri entrano all'interno della Cattedrale

Notre Dame: la guglia è crollata ma la struttura è salva

16.04.2019

La struttura, la facciata e i tesori che custodisce sono stati salvati ma i danni ad uno delle più antiche Cattedrali d'Europa sono enormi. La sua guglia, uno dei simboli della capitale francese, è crollata dopo essere stata preda per più di un'ora delle fiamme. La preghiera dei francesi, dell'arcivescovo di Parigi e di papa Francesco. Aperta un'inchiesta per disastro colposo.