Internazionale

Barbarin si ritira temporaneamente dalla guida della Diocesi di Lione

«Ho deciso di ritirarmi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale moderatore, padre Yves Baumgarten». È lo stesso cardinale Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, a rendere nota questa decisione in un comunicato ufficiale dopo l’incontro avuto con Papa Francesco il 18 marzo. «Lunedì mattina ho rimesso la mia missione nelle mani del Santo Padre», riferisce il cardinale. «Invocando la presunzione di innocenza», il Papa «non ha voluto accettare queste dimissioni», ma ha «lasciato la libertà di prendere la decisione che mi sembra la migliore per la vita della diocesi di Lione, oggi». Ed è per questo che, continua il card. Barbarin, «su suo suggerimento e poiché la Chiesa di Lione soffre da tre anni, ho deciso di ritirarmi per un periodo e di lasciare la guida della diocesi al vicario generale moderatore, padre Yves Baumgarten». La decisione ha effetto a partire da oggi. Barbarin era stato condannato nei giorni scorsi dal tribunale di Lione per copertura di abusi sessuali perpetrati da un sacerdote. Il porporato ha fatto ricorso alla condanna. Ora si deve quindi attendere il processo d’appello, ma nel frattempo Barbarin non svolgerà più alcuna funzione nella sua arcidiocesi.

Il cardinale Barbarin
19 Marzo 2019 | 20:25
abusi (163)
Condividere questo articolo!