GdP

Arte e Cultura guarda a Locarno/catt.ch/gdp

05.04.2018, 18:30 / redazionecatt

Una chiesa imponente quella di San Francesco a Locarno, con tre navate, ampia abside poligonale e due absidiole. È la basilica più antica e più importante fra le chiese locarnesi, eppure la più martoriata e saccheggiata nel tempo. Se pensiamo come sia stata spogliata addirittura dei suoi altari e, dopo la sua chiusura al culto nel 1874, ridotta a caserma e a magazzino per il deposito del sale, è impossibile credere come si sia potuta riaprire al culto la chiesa già nel 1924 dopo i primi restauri promossi da don Giosué Prada e affidarla fin da allora a un rettore perché celebrasse le funzioni religiose principalmente per la «colonia tedesca di Locarno e dintorni».

Giornale del Popolo.

L'archivio delle edizioni GdP accessibile online

22.12.2018

La Biblioteca cantonale di Lugano, nell’ambito del progetto Archivio digitale dei Quotidiani e Periodici della Svizzera italiana, ha reso accessibile al pubblico l’intero archivio delle edizioni del Giornale del Popolo.

21 dicembre 1926: il primo numero del Giornale del Popolo

05.06.2018

Ripercorriamo la storia del Giornale del Popolo. Il primo numero venne pubblicato il 21 dicembre 1926, stampato dalla Tipografia La Buona Stampa. Da allora sono passati quasi 92 anni di una storia gloriosa e indimenticabile.

Il GdP dagli anni '30 ad oggi

05.06.2018

Il Giornale del Popolo tra gli anni cinquanta e sessanta si profila come quotidiano all'avanguardia, sia dal punto di vista tecnologico che contenutistico. Lo guida mons. Alfredo Leber, che resta il direttore che ha fatto la storia del quotidiano