Chiesa

Arcivescovo di Chicago: la Chiesa sia madre amorevole per le vittime di abusi

La Chiesa deve diventare madre addolorata per coloro “che sono stati schiacciati dall’abuso del clero”, essere “veramente Pietȧ, spezzata nella sofferenza, consolante nell’amore avvolgente, costante nell’indicare la divina tenerezza di Dio tra le sofferenze della desolazione” in chi ha subito violenza. Per questo “noi capi della Chiesa dobbiamo ancorare tutti i nostri provvedimenti “al dolore penetrante di coloro che sono stati abusati e delle famiglie che hanno sofferto con loro”. L’ arcivescovo di Chicago, il cardinale Blase Joseph Cupich, che è presidente della commissione per la protezione dei minori della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti, è il secondo relatore del secondo giorno di lavori dell’Incontro su “La protezione dei minori nella Chiesa” in corso in Vaticano. E apre il suo intervento su “Sinodalità: responsabilità condivisa”, nella giornata dedicata all’accountability, cioè “il dover rendere conto”, invitando i partecipanti, presidenti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo e membri della Curia romana, ad una forte empatia con gli abusati, i loro genitori e i fedeli in generale.

Continua a leggere su VaticanNews.

22 Febbraio 2019 | 14:06
abusi (138) , chiesa (431) , minori (23) , tutela (12) , vaticano (220)
Condividere questo articolo!