Allarme freddo a Roma, l’impegno dell’Elemosineria Apostolica per i poveri

L’ufficio della carità del Papa non si è lasciato cogliere impreparato dalla straordinaria ondata di freddo che sta colpendo la città di Roma. L’Elemosineria Apostolica ha rafforzato il suo impegno verso i poveri e i senzatetto, fornendo a chi ha bisogno dei sacchi a pelo adatti alle basse temperature e alleviando così le sofferenze di chi dorme per strada.

Più posti letto per chi ha bisogno

Presso il Dormitorio «Dono di misericordia» di via dei Penitenzieri, l’Elemosineria ha messo a disposizione più posti letto per chi ha bisogno di ripararsi dal freddo. La struttura è gestita da tre missionarie della Carità, dell’ordine di Santa Teresa di Calcutta, e da due volontari che hanno vissuto l’esperienza della strada. Qui chi bussa può restare un mese ma poi bisogna aspettare altri tre mesi prima di poter ritornare. E’ un modo per invogliare gli ospiti a trovare una nuova collocazione, a ripensarsi come persone, a riprendere in mano la loro vita. A loro è anche assicurata la cena.

Vatican News

7 Gennaio 2019 | 11:21
poveri (25), senzatetto (9), vaticano+ (186)
Condividere questo articolo!