Il Convento del Bigorio.
Ticino
Il Convento del Bigorio.

Al Bigorio, "l'arte di vivere e morire" con fra Michele Ravetta

15.03.2019, 10:50 / RedCattLQ

Si terrà sabato 16 marzo al Convento del Bigorio “Ars vivendi, ars morendi. L’arte del vivere e del morire”, un seminario tenuto da fra Michele Ravetta, dalle ore 9.00 alle ore 15.00.

Come ci racconta lui stesso, si tratta “di una giornata di studio sulla vita e la morte, il dolore e la sofferenza, le fasi del lutto e il senso spirituale di ciò che puô accadere nel delicato equilibrio tra salute e malattia. Un approccio interdiscplinare del vivere e del morire”.

Fra Michele Ravetta nasce a Locarno nel 1974. Diplomato in chimica farmaceutica, nel 1997 è entrato nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini e dopo aver studiato filosofia e teologia ha ottenuto il bachelor in Teologia nel 2002 e successivamente il bachelor in Lavoro Sociale. Nel maggio 2003 viene ordinato sacerdote.

Ha lavorato per oltre un decennio all’Ente Ospedaliero Cantonale come assistente sociale. È cappellano delle strutture carcerarie del Cantone Ticino e anche cappellano militare. Docente in varie scuole nel percorso di cure palliative.

Dal 2014 è assistente spirituale del Care Team Ticino, cappellano della Casa per Anziani Opera Charitas di Sonvico, dal 2018 è cappellano nel reparto di cure palliative a Casa Serena a Lugano.

Dal 2016 è guardiano del convento.

Uno sguardo sul corso di Caritas Ticino "La bellezza nella fragilità"

25.05.2019

È per capire quali sono i bisogni reali dell’anziano che Caritas Ticino ha organizzato il corso «La bellezza nella fragilità». Il corso, in cinque tappe, che si rivolge principalmente a coloro che si trovano ad accompagnare chi è avanti con l’età, si concluderà martedì prossimo con una serata dedicata ai benefici che nascono se il volontariato è condiviso.

Padre Pacifico De Carli.

Oggi i 450 anni dalla morte di padre Pacifico De Carli da Lugano, fondatore del Convento del Bigorio

25.05.2019

Padre Pacifico De Carli, di condizione muratore, originario di Lugano, entrato nell'Ordine dei Cappuccini a Roma nel 1530, fu uno dei responsabili, nel 1535, della costruzione della prima casa religiosa dell'Ordine nell’attuale Svizzera, il Convento di santa Maria Assunta a Bigorio, di cui divenne anche il primo guardiano.

"Famiglie in rete" all'Alpe Caviano

24.05.2019

«Famiglie in rete», la rete pastorale delle famiglie del Mendrisiotto invita per l’Ascensione a salire sull’Alpe Caviano, anche per festeggiare i suoi 10 anni. Il programma prevede il ritrovo alla chiesa di Obino a Castel S. Pietro alle 9.15, una Santa Messa alle 11.30 in un punto panoramico del percorso, e il pranzo alla capanna dell’alpe alle 12.30, a cui seguirà un pomeriggio di condivisione e formazione.