Chiesa

Addio al cardinale Miguel Obando Bravo, eroe della riconciliazione in Nicaragua

Il Nicaragua, già afflitto da una grave crisi politica e sociale , piange la morte del cardinale salesiano Miguel Obando Bravo, arcivescovo emerito di Managua, avvenuta oggi a 92 anni. A dare la notizia del decesso è la Conferenza episcopale nicaraguense tramite un post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale.

Nato a La Libertad (Chontales), nell’attuale diocesi di Juigalpa, il 2 febbraio 1926, il cardinale Obando ha frequentato i corsi del Collegio salesiano di Granada per poi conseguire il baccellierato in latino e greco a San Salvador. Nella stessa città ha frequentato la Normale Superiore e si è laureato in Matematica, Fisica e Filosofia.

Dopo l’ingresso nella Congregazione salesiana ha studiato Teologia in Guatemala e successivamente Psicologia delle vocazioni in Colombia, in Venezuela e a Roma. Ordinato sacerdote il 10 agosto 1958, è stato professore di Matematica e Fisica nelle Scuole superiori del Nicaragua e di El Salvador. Ha svolto poi gli incarichi di: prefetto di disciplina nel Seminario salesiano di San Salvador (1959); rettore dell’Istituto Rinaldi (seminario salesiano); membro del Consiglio provinciale per il Centro-America della Congregazione (1962); delegato per il Centro-America e Panama al XIX Capitolo generale della Congregazione salesiana che si è svolto a Roma nel 1965.

Continua a leggere su VaticanInsider.

Qui il telegramma di cordoglio di Papa Francesco.

Il cardinale Miguel Obando Bravo, arcivescovo emerito di Managua. Fonte: VaticanInsider.
4 Giugno 2018 | 11:47
bravo (1), Nicaragua (17)
Condividere questo articolo!

En relation