San Nicolao (fonte cath.ch)
Svizzera
San Nicolao (fonte cath.ch)

6 dicembre: arriva San Nicolao ... quello giusto

06.12.2018, 12:09 / redazionecatt

Chi è San Nicolao? In tanti villaggi della Svizzera oggi si vede sfilare San Nicolao, con un bastone episcopale, vestito con abiti liturgici in rosso, accompagnato da un asinello e da alcune inseparabili figure. Nicolao arriva a portare regalini ai bambini bravi e carbone a quelli cattivi. In Svizzera centrale è spesso accompagnato da suonatori di campanacci o da schioccatori di frusta.

Ma a quale figura cristiana si ispira? Non è Nicolao della Flüe, il Santo eremita Patrono della Svizzera (1417-1487), bensì un personaggio molto più antico: San Nicola di Myra (Turchia, c.a. 261- 6 dicembre 343), noto pure come San Nicola di Bari. Nicola rimase orfano molto giovane e ben presto si fece ammirare per la sua bontà; distribuì tra i più poveri la fortuna che aveva ereditato. Anche da vescovo era conosciuto per la sua generosità e amorevolezza. La risonanza di grandi miracoli da lui compiuti si diffuse ovunque accrescendo la fama di santo riconosciutagli dai suoi stessi contemporanei.

In diversi paesi del nord Europa questo santo ha dato origine a tradizioni che si intrecciano con la festa della natività. A questa figura  si ispira la tradizione nordica di SantaKlaus.

Benvenuto quindi San Nicolao!

Aperte le candidature per il Premio dei media cattolici 2019

22.03.2019

Il premio, consistente in 5000 franchi, ha come scopo di manifestare l'interesse della Chiesa cattolica per i media e il loro contributo alla diffusione della speranza cristiana. Secondo il regolamento, il premio può essere attribuito a delle persone o a istituzioni, per un loro impegno puntuale o di lunga durata a favore del messaggio cristiano. Può trattarsi di un contributo giornalistico tv, radio, cartaceo o web.

Gli episcopati di Francia, Germania e Svizzera riflettono sull'Europa

22.03.2019

Le elezioni europee di maggio saranno al centro della discussione alla quale prenderà parte mons. Félix Gmür, Vescovo di Basilea e Presidente della Conferenza dei Vescvoi svizzeri. Nella convinzione che rilanciare l'Europa passa da una ridefinizione del bene comune, le Conferenze episcopali di Francia, Germania e Svizzera vorrebbero condurre una riflessione approfondita su questa tematica. Per questo hanno messo in piedi una piattaforma di discussione, con circa 80 partecipanti dai tre Paesi, provenienti sia dal mondo ecclesiale, che universitario, economico e politico.

La ticinese Tiziana Conti. © Jacques Berset

Festival di Friborgo: la giuria ecumenica ponte tra Chiesa e cinema

18.03.2019

Tiziana Conti e Denise F. Spörri-Müller per la prima volta partecipano nella giuria ecumenica del Festival Internazionale del Film di Friborgo (FIFF), in corso dal 15 al 23 marzo. Le due amanti del cinema sperano di portare il loro tocco “cristiano” alla rassegna internazionale.