Ticino

«24 sguardi sostenibili», il calendario dell'Avvento tutto ticinese in favore dello sviluppo sostenibile

In un periodo dell’anno carico di aspettative e buone intenzioni, uno stimolo per potersi dedicare anche alla riflessione e alla solidarietà ci viene dal calendario ticinese dell’avvento «24 Sguardi sostenibili». Un progetto in favore dello sviluppo sostenibile curato da Marcello Martinoni, che così spiega l’iniziativa:

«Oggigiorno a Natale si tende a concentrate l’attenzione sul consumo, dimenticando la sostenibilità degli acquisti e la riflessione etica di sottofondo. Noi vorremo che al di là delle semplici preoccupazioni materiali si riuscisse a dare una dimensione non solo materialista, ma a far sentire anche una voce diversa. La nostra è una riflessione generale che segue il ritmo dell’Avvento, sulla qualità di alcuni progetti ticinesi in favore della sostenibilità. La nostra azienda – Consultati – Società Territorio Ambiente – da qualche anno sostiene progetti ambientali ma anche sociali, ad esempio la sensibilizzazione all’indebitamento eccessivo. Collaboriamo anche con molti enti che in modo diverso contribuiscono alla qualità di vita. Questo è il fil rouge che lega il progetto del calendario dell’Avvento «alternativo» al nostro lavoro quotidiano».

Cosa troveremo nelle 24 caselle? «Si spazierà da consigli meramente ecologici, ad esempio circa il riciclaggio, la raccolta differenziata ad una riflessione più articolata sulla cooperazione allo sviluppo, sugli obiettivi dell’Agenda 20-30, alla politica sociale, quindi ai temi di inclusione, solidarietà, aiuto alle persone in difficoltà nel nostro Cantone. Il tutto in vista di un progetto generale di sensibilizzazione. Ogni casella aperta è una finestra su una realtà socialmente ed ecologicamente utile del nostro Cantone».

Ci sono delle novità rispetto all’edizione dell’anno scorso?

«Sì. L’anno scorso, ogni giorno, sul nostro sito ci impegnavamo a presentare un cooperante di Comundo. Quest’anno, invece, diamo spazio a regaloamico.ch, un sito che offre la possibilità di aiutare concretamente persone bisognose con dei regali specifici. Noi presenteremo questi regali e daremo la possibilità di partecipare. Riteniamo che siano questi i contenuti significativi del Natale, che oggigiorno purtroppo è svuotato di valori non eticamente interessanti».

(red)

 

4 Dicembre 2018 | 06:00
avvento (43), calendario (5), natale (127), sviluppo sostenibile (1), ticino (313)
Condividere questo articolo!