Ticino

Da 10 anni un faro contro la violenza/catt.ch/gdp

«D’ora in avanti non saremo più gli stessi». Parole profetiche quelle che Carla Speziali pronunciò il 4 febbraio 2008 in occasione della marcia silenziosa con cui la popolazione volle esprimere il lutto di una città e di un Cantone, insieme alla solidarietà nei confronti della famiglia di Damiano Tamagni. Il ragazzo era deceduto tre giorni prima, la sera del 1° febbraio, in pieno carnevale, sul selciato di Città Vecchia, vittima di un assurdo pestaggio per il quale furono poi condannati tre giovani più un minorenne, che neppure conoscevano la loro vittima, scelta a caso in una sorta di gioco rabbioso estemporaneo: “Meniamo, scappiamo e ci facciamo due risate”.

Continua a leggere su Giornale del Popolo.

2 Febbraio 2018 | 07:10
carnevale (6) , fondazione (2) , nonviolenza (5) , tamagni (1)
Condividere questo articolo!