Cristina Campo - 23.4.2017


Cristina Campo. Un ritratto, di Corinne Zaugg

Quarant’anni fa moriva Vittoria Guerrini, nota nel mondo delle lettere col nom de plume di Cristina Campo, una delle voci più alte della letteratura italiana del Novecento. Poetessa, scrittrice, traduttrice, ebbe il merito di far conoscere in Italia la teologa Simone Weil. Convertitasi alla religione cattolica in età adulta, si interessò profondamente alla liturgia. Pubblicò poco in vita. Alla sua morte emersero moltissimi epistolari. Uno anche con lo scrittore e professore di letteratura di Mesocco, Remo Fasani.

News