Carlo Vassalli

Un sole sul mare

di Carlo Vassalli

Settimana scorsa, insieme ad altri responsabili del Grest (Oratorio Estivo – Colonia Diurna, per ulteriori informazioni www.grest-ticino.ch), abbiamo proposto una tre giorni ad Alassio (Liguria) per gli animatori. I partecipanti, una 90ina, hanno alternato le giornate tra formazione e mare. Guardando dalla terrazza della casa dove eravamo ospiti, il pensiero andava lontano. Guardare il sole che piano piano scendeva o saliva all’orizzonte, la brezza marina, qualche rumore cittadino, ti facevano restare senza parole.

Uno di questi pensieri era sul perché di una formazione per gli animatori. Riprendendo la «fotografia» appena descritta, mi rendo conto -a qualche giorno di distanza- che è una bella metafora della vita dell’animatore stesso. L’animatore vede sicuramente qualche cosa di bello in quello che fa. Vede un tramonto o un alba, sente il rumore del mare e quel gioco di luci e rumori che solo guardando l’acqua si può percepire. La brezza marina ci aiuta capire che in un contesto di servizio, ci vogliono dei rapporti veri di amicizia…e si sentono! Vivere un’amicizia come quella che alcuni animatori vivono durante le settimane estive, ti fanno percepire il mare anche se non lo vedi. Anche i «rumori cittadini» fanno parte dell’animatore. Sono le distrazioni e le mancanze che ognuno di noi porta dentro di sé e che è sollecitato dall’esterno. La tentazione di vivere qualche settimana al lago a prendere il sole e fare il bagno, la tentazione di passare un’estate mondana dove per tre mesi «ci si riposa» o partire con «gli amici» per mete esotiche è sempre dietro all’angolo. Invece, questi animatori, hanno deciso di vivere un’esperienza di volontariato. Ma è solo questo? No! Il Grest non è solo un volontariato, una risposta ad un bisogno sociale, ma è qualche cosa di più. È la differenza tra mare e lago, tra un mare con il sole e senza sole. Il Grest è mare perché ha un orizzonte più ampio, sembra infinito e ci porta a qualche cosa di più grande. Questo orizzonte è fatto percepire dal sole che deve rappresentare quel Qualcuno che ci accompagna sulla spiaggia della nostra vita. Ecco perché pensare che il Grest è solo un’attività di volontariato come un altra è sbagliato. In un mare illuminato dal Sole, da un mare di vita scaldato da Cristo, non possiamo rimanere impassibili a questi incontri veri, tra amici, tra fratelli.

12 Maggio 2016 | 10:45
Condividere questo articolo!