Federica Mauri

Un impegno che continui nel tempo

di Federica Mauri, Sacrificio Quaresimale

La Campagna ecumenica 2015 di Sacrificio Quaresimale, Pane per tutti, in collaborazione con Essere solidali è ormai conclusa. Dopo 40 giorni dedicati all’informazione e alla sensibilizzazione della popolazione in tutta la Svizzera su un preciso tema legato alla politica di sviluppo e a ciò che noi facciamo tramite i nostri progetti al Sud del mondo, la macchina è già in moto a pieno regime per organizzare la prossima. 

Ma di tutto ciò che è stato detto, scritto e fatto: cosa sarà rimasto? È ciò che ogni anno, puntualmente, mi chiedo. Il messaggio che abbiamo cercato di far passare, è stato compreso?  Nel profondo auspico sempre che quell’invito, semplice ed esplicito – quest’anno «Meno per noi. Abbastanza per tutti» – non cada nel vuoto, ma attecchisca nei cuori di ognuno di noi e che infonda quel cambiamento nel proprio stile di vita, nella quotidianità, nelle abitudini. Questa è conversione. Solo così, quel mondo migliore a cui tutti aneliamo diventa realtà. Per noi qui al Nord, ma soprattutto per quelle persone che nei paesi poveri ancora non hanno di che mangiare a sufficienza, vivono nella miseria, senza alcuna assistenza sanitaria e che vedono calpestati i loro diritti umani.

 

 

Particolare del Drappo per la Campagna ecumenica di Sacrificio Quaresimale
20 Aprile 2015 | 08:00
Condividere questo articolo!

più articoli della categoria «Blogs»

più articoli della categoria «Homepage alto destra»