Blog

Da una "speranza per la Chiesa" ad una "Chiesa di Speranza"


Alla messa domenicale della missione italiana di Basilea, Padre Valerio – un missionario scalabriniano – ha concluso ringraziando Dio per la “speranza della Chiesa” presente nei molti giovani che transitano in questi giorni in città. Dai 15’000 ai 20’000 giovani e adulti si sono dati appuntamento nella cittadina sul Reno. Come mai un appuntamento dove si riflette sulla pace e sull’accoglienza, sullo scambio di idee e cultura, sul confronto nel cristianesimo e con le altre religioni, insomma, un appuntamento comunque “religioso”…mobilita così tante persone? Stadi, chiese, saloni parrocchiali e comunali sono pieni, le famiglie ospitano “stranieri” venuti da lontano e non penso che ci si renda conto di essere “la speranza della Chiesa”. Chi in ricerca, chi dentro un cammino, chi attratto dall’evento o dagli amici, penso che più “di speranza della Chiesa”, possiamo parlare di una “Chiesa della Speranza”, dove per Chiesa intendiamo proprio la traduzione dal greco “assemblea”. Una grande assemblea che tende verso un bene più grande che forse non ha ancora trovato. Proprio questo tendere alla Speranza ci farà diventare Chiesa, senza relativizzare, ma in cammino verso Cristo stesso. È quello che propone la stessa comunità di Taizé con questi incontri nel mondo e con l’incontro del mondo con la comunità nella piccola e omonima cittadina della Borgogna: un cammino, un’indicazione per percorre questa via, dando riflesso alla Luce che è Cristo e mai proponendo la propria.
Buon anno!

Carlo Vassalli

Era un venerdì mattina molto presto del mese di marzo del 1984 quando mi trovai su questa Terra. Infanzia e scuole elementari a Riva San Vitale, medie al Collegio Don Bosco di Maroggia e liceo economico a Mendrisio. Durante il liceo ho iniziato a collaborare con le Parrocchie di Riva San Vitale, Capolago e Brusino Arsizio e nel 2003 sono diventato il responsabile del Centro Interparrocchiale Oratorio Beato Manfredo a cui facevano capo le attività pastorali delle tre parrocchie citate. Nel frattempo, dopo aver partecipato a diversi campi, dal 2001 sono entrato nel comitato dell’Azione Cattolica Giovani, ho insegnato religione alle scuole elementari, ho proposto i GREST, faccio parte dell’equipe di formazione per gli animatori a livello diocesano, ho collaborato per l’organizzazione -sempre a livello diocesano- di diverse GMG, faccio tutt’ora parte della Commissione di Pastorale Giovanile Diocesana e dell’Associazione Grest Ticino costituita nel 2013. Affianco a queste responsabilità, altre attività diocesane o regionali.

Nel settembre del 2012 ho deciso di intraprende il cammino di discernimento che nei prossimi anni dovrebbe sfociare nel sacerdozio; oltre a essere in seminario, frequento la Facoltà di Teologia di Lugano.

Una passione educativa cresciuta anno dopo anno come risposta ad una Chiamata, che va oltre i nostri progetti

Animatore in rete

Il mondo cambia. Dalla tradizione orale a quella scritta, dai manoscritti ai libri stampati fino ad arrivare ai primi computer, chat, siti e infine i social network.

La Chiesa è sempre stata attenta ai media...e..."animatore in rete" ha voluto essere una risposta generica per la nostra Chiesa locale.

Attento un po' a tutti gli argomenti, si spazia da film a musica, da proposte parrocchiali a quelle diocesane, da argomenti e appuntamenti mondiali a quelli della Chiesa.

Follow me! ;)

autore