https://www.flickr.com/photoscristina63
Blog
https://www.flickr.com/photoscristina63

"Manteniamo la Svizzera pulita!"


Quando ero piccola, ricordo di aver ricevuto una maglietta con la scritta: “manteniamo la Svizzera pulita!” Mi piaceva indossare quella t-shirt e oggi apprezzo ancora di più il messaggio che trasmetteva. Basta fare qualche passo in città per vedere quanto le persone trascurino la pulizia e il rispetto del creato, gettando tutto per terra: carte, bicchieri, mozziconi di sigarette, bottigliette…lo sanno bene gli spazzini che hanno un bel da fare a raccogliere di tutto. A Natale, diamo sempre a loro una mancia per il lavoro umile ma prezioso che svolgono durante l’anno.

Il rispetto del creato parte anche dai piccoli e semplici gesti come servirsi dei cestini sparsi un po’ ovunque.

Contemplando la bellezza del creato si può risalire al suo artefice, come afferma San Paolo.

Il grande libro della creazione ci parla di Dio. Mettiamoci in silenzioso ascolto del messaggio che ci trasmette. Nella bellezza della natura il Signore ci fa sentire quanto ci ama e quanto l’uomo è importante per lui. Il creato è al suo servizio ma non per essere sfruttato, bensì per essere amato e rispettato. La mia cara nonna mi insegnava una semplice preghiera: “Ovunque il mio sguardo giro, immenso Dio ti vedo. Il cielo, il mare, la luna, le stelle parlano del tuo potere. Tutto tu sei per noi e noi tutti viviamo in te”.

Concludo con una lode di Papa Francesco per la nostra terra tratta dalla Laudato Si’:

“Dio Onnipotente, che sei presente in tutto l’universo e nella più piccola delle tue creature,
Tu che circondi con la tua tenerezza tutto quanto esiste, riversa in noi la forza del tuo amore
affinché ci prendiamo cura della vita e della bellezza. Inondaci di pace, perché viviamo come fratelli e sorelle senza nuocere a nessuno. O Dio dei poveri, aiutaci a riscattare gli abbandonati e i dimenticati di questa terra che tanto valgono ai tuoi occhi. Risana la nostra vita, affinché proteggiamo il mondo e non lo deprediamo, affinché seminiamo bellezza e non inquinamento e distruzione. Tocca i cuori di quanti cercano solo vantaggi a spese dei poveri e della terra. Insegnaci a scoprire il valore di ogni cosa, a contemplare con stupore, a riconoscere che siamo profondamente uniti con tutte le creature nel nostro cammino verso la tua luce infinita. Grazie perché sei con noi tutti i giorni. Sostienici, per favore, nella nostra lotta per la giustizia, l’amore e la pace.”

Suor Sandra Künzli

È una monaca contemplativa nel Monastero agostiniano di S. Caterina in Locarno.

E’ entrata in monastero nel 1987, a vent’anni. Insieme alla sua piccola comunità cerca di vivere l’ideale espresso nella Regola di S. Agostino, di avere “un cuor solo e un’anima sola protesi verso Dio”.

 

autore
ultime pubblicazioni
Celebre dipinto di Rembrandt. La parabola del figlio prodigo.