Marco Dania

Cerca

Ormai l’estate è finita e abbiamo ripreso le nostre attività quotidiane a pieno ritmo. Ne sentiamo già tutto il peso. Siamo pronti per un altro tempo di riposo, perché gli inizi troppo rapidi ci disorientano. Ma oltre il lavoro, le vacanze, il divertimento, l’impegno in famiglia e la cura dei nostri interessi, il tempo sembra comunque sfuggirci di mano. Sì, riusciamo ad avere delle belle soddisfazioni, delle gioie, più o meno profonde ma, di sovente, solo effimere. Se ci guardiamo dentro, forse ci accorgiamo che ci manca qualcosa. Cosa? Vuoi la risposta? Non te la do. Ti dico solo: «Cerca!» Cerca dentro di te e attorno quello che ti manca. Intraprendi un cammino interiore alla ricerca di te stesso e di ciò che può dare vita alla tua vita. Fa un tuffo nel profondo del tuo cuore e scoprirai un desiderio forse nascosto, ma presente.

La nostra esistenza è un’avventura meravigliosa, ma a volte sembra sfuggirci di mano. Intraprendi un cammino di ricerca, lasciati guidare dalla nostalgia che ti abita, e vedrai che tutto acquista un’altra dimensione, un altro gusto. Confrontandoci con l’esperienza millenaria di coloro che ci hanno preceduto, ci rendiamo conto che l’uomo è fatto davvero per l’Infinito. Non c’è niente che possa appagarci continuamente, se non continuare a cercare. E questo, nostro Signore lo sa bene. Ai due discepoli che, su indicazione di Giovanni Battista lo seguono, pone questa domanda. «Che cercate?» E la domanda oggi la pone anche a noi, a me, a te, a tutti gli uomini. Ciascuno di noi, forse un po’ a tentoni, cerca qualcosa o qualcuno. Ma abbiamo bisogno della domanda di Gesù perché ci consente di riprendere la nostra ricerca con una maggiore consapevolezza. È una domanda che accende il nostro desiderio. Un desiderio, che non è semplice curiosità, ma bisogno del cuore.

Sei davvero in ricerca, oppure sei rassegnato, ti sei fermato? Riconosci che c’è in te un vuoto, senti la necessità di colmarlo? Cerca ogni giorno, scruta l’orizzonte e il cielo, approfondisci le Scritture e, perché no, come i due cerca anche tu il Signore. C’è un’espressione del Cantico dei Cantici che mostra la passione amorosa della ricerca. «Ho cercato l’amato del mio cuore; l’ho cercato e non l’ho trovato. «Mi alzerò e farò il giro della città; per le strade e per le piazze; voglio cercare l’amato del mio cuore». Cerca anche tu con amore.

2 Ottobre 2019 | 09:49
Condividere questo articolo!